Le ville e il patrimonio archeologico

  • Canopo di Villa Adriana
    Canopo di Villa Adriana
  • Fontana del Nettuno
    Fontana del Nettuno
  • Le Pesciere
    Le Pesciere
  • Panorama dei Resti
    Panorama dei Resti
  • Prospettiva del Canopo con vasca centrale
    Prospettiva del Canopo con vasca centrale
  • Santuario di Ercole Vincitore
    Santuario di Ercole Vincitore
  • Veduta dell'acquedotto anio novus
    Veduta dell'acquedotto anio novus
  • Veduta Ponte Gregoriano
    Veduta Ponte Gregoriano
  • Veduta posteriore del Tempio Della Sibilla
    Veduta posteriore del Tempio Della Sibilla

Le ville

Le tre Ville di Tivoli sono considerate il simbolo più alto della bellezza e del fascino della Tibur antica. Villa Adriana e Villa d'Este sono state inserite nella Lista dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità UNESCO, il Parco di Villa Gregoriana è un bene gestito dal FAI.
Da non perdere i giochi d'acqua e le fontane di Villa d'Este; la maestosità del complesso di Villa Adriana, la più grande mai appartenuta ad un imperatore romano, con i suoi pavimenti e rivestimenti realizzati in marmi pregiati; lo splendido parco naturalistico di Villa Gregoriana, dove cascate, cascatelle, sentieri, boschi e rovine romane creano uno scenario unico nel suo genere.

Per maggiori informazioni consultare la sezione dedicata del sito turistico
 

Il patrimonio archeologico

L'antica Tibur fu fondata molto probabilmente da una colonia greca nel 1215 a.C. e da allora in poi, grazie alla posizione privilegiata e al clima temperato, continuò a svilupparsi.
La presenza nella zona di intense sorgenti di acqua sulfurea incisero inevitabilmente sull'assetto architettonico ed urbanistico della città. Questa influenza è ancora oggi visibile grazie alla presenza sul territorio di beni archeologici di inestimabile valore, alcuni dei quali perfettamente conservati, come le splendide ville residenziali e gli antichi templi costruiti in epoca romana. A tale periodo risale la costruzione degli acquedotti, strumenti di enorme progresso per la vita sociale dell'antica Roma. 

Per maggiori informazioni consultare la sezione dedicata del sito turistico